Colestiramina

Da Wikifarmaco.
Avvertenze.png
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

SPECIALITÀ[modifica]

STRUTTURA[modifica]

Colestiramina.jpg

MECCANISMO D’AZIONE[modifica]

La Colestiramina lega gli acidi biliari nel lume intestinale prevenendone il riassorbimento. Gli acidi biliari, metaboliti del colesterolo, sono in genere riassorbiti per il 95% nell'intestino. Dopo somministrazione di resine (Colestiramina) la loro escrezione aumenta fino a 10 volte, e l'organismo è costretto a risintetizzarli, ma siccome la sintesi parte dal colesterolo, si ottiene un'azione ipocolesterolemizzante.

INDICAZIONI[modifica]

  • Ipercolesterolemie che non rispondono al solo trattamento dietetico.
  • Ipercolesterolemia associata ad ipertrigliceridemia che non rispondono al solo trattamento dietetico. La Colestiramina non è indicata qualora l’alterazione primaria sia la sola ipertrigliceridemia.
  • Trattamento del prurito associato all'ostruzione parziale delle vie biliari
  • Antidoto in caso di intossicazone da digitossina e forse digossina

CONTROINDICAZIONI[modifica]

  • Ipersensibilità al farmaco
  • Ostruzione completa delle vie biliari.
  • Gravidanza e allattamento

DOSAGGIO[modifica]

  • Ipercolesterolemia, Adulti: la dose consigliata varia da 1 a 6 bustine al giorno prima o durante i pasti.
  • Trattamento del prurito associato all'ostruzione parziale delle vie biliari: 1-2 bustine al giorno.

INTERAZIONI[modifica]

INTERAZIONE di tipo FARMACOCINETICO (le resine legano farmaci con carica negativa ): La Colestiramina potrebbe legare diverse classi di vitamine, anticoagulanti orali, glicosidi cardioattivi, Diuretici tiazidici, betabloccanti ed antibiotici, impedendo il loro assorbimento. E’ importante assumere altri farmaci almeno 1 ora prima o 4 ore dopo l’ingestione delle resine

EFFETTI COLLATERALI[modifica]

La stipsi è il fenomeno che ricorre più frequentemente. Fattori predisponenti sono il dosaggio molto elevato e l’età avanzata (oltre 60 anni). Altre reazioni secondarie meno frequenti sono nausea, gonfiore, pirosi gastrica, diarrea e steatorrea (feci oleose).

LINK CORRELATI[modifica]

Ipolipemizzanti
Statine (inibitori della HMG-CoA riduttasi) Atorvastatina (Torvast, Totalip, Atorvastatina generico compresse)   Fluvastatina (Lescol)   Lovastatina (Lovinacor, Rextat, Tavacor)   Pravastatina (Aplactin, Prasterol, Pravaselect, Selectin)   Rosuvastatina (Crestor, Provisacor, Simestat)   Simvastatina (Liponorm, sinvacor, Sivastin, Zocor)
Fibrati Bezafibrato (Bezalip)   Fenofibrato (Fulcro, Fulcrosupra)   Gemfibrozil (Lopid)
Sequestranti degli acidi biliari Colestiramina (Questran)
Inibitori dell'assorbimento del colesterolo Ezetimibe (Absorcol, Emetib, Ezetrol, Zetia)
Combinazioni Simvastatina/Ezetimibe (Goltor, Inegy, Vytorin, Zeklen)