Griseofulvina

Da Wikifarmaco.
Avvertenze.png
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

SPECIALITÀ[modifica]

STRUTTURA[modifica]

Griseofulvina.jpg

MECCANISMO D’AZIONE[modifica]

La Griseofulvina inibisce la mitosi fungina provocando distorsione e rottura del fuso mitotico attraverso l’interazione ad elevata affinita' per le proteine microtubulari dei funghi.

INDICAZIONI[modifica]

Attiva per via orale contro i dermatofiti (Micosi cutanee da epidermophyton che includono tinea corporis, tinea cruris, tinea pedis e l'onicomicosi , tricophyton e microsporum).

Nei trattamenti prolungati si accumula nelle strutture cheratiniche (strato corneo dell’epidermide, capelli e unghie) rendendola resistente all'invasione fungina.

CONTROINDICAZIONI[modifica]

  • Gravidanza (a dose alte risulta teratogeno)
  • Controindicato in caso di porfiria acuta intermittente e lupus eritematoso sistemico.

POSOLOGIA[modifica]

  • Adulti: 500mg/die in dose unica o suddivisa, dopo i pasti.

L'infezione della cute e del cuoio capelluto richiedono un trattamento di circa 3 a 6 settimane

In caso di onicomicosi, il trattamento deve essere continuato finchè tutto il tessuto infetto non è sostituito da tessuto normale (6-9 mesi per le unghie delle mani e 12-18 mesi per quelle dei piedi) e per questo motivo e' passato da farmaco di prima scelta in passato a farmaco di seconda o terza scelta attualmente per la necessita di trattamenti molto protratti con conseguente aumento della tossicita'. (attualmente i farmaci di prima scelta per l'onicomicosi sono la Terbinafina e l'Itraconazolo

AVVERTENZE[modifica]

INTERAZIONI[modifica]

Essendo un induttore epatico, diminuisce l’efficacia dei contraccettivi orali e della warfarina aumentando il loro metabolismo.

EFFETTI COLLATERALI[modifica]

  • Mal di testa
  • Letargia (Sonno profondo)
  • Diarrea
  • Orticaria
  • Fotosensibilizzazione

LINK CORRELATI[modifica]

Antimicotici (Antifungini)
Ergosterolo (bersaglio) : membrana cellulare come bersaglio Azoli (inibitori della 14α-metil-Lanosterolo-demetilasi) : Inibitori della sintesi dell'ergosterolo Imidazoli Uso Topico: Bifonazolo (Azolmen, Canesten Unidie)   Clotrimazolo (Antimicotico same, Canesten, Gynocanesten)   Econazolo (Ecorex, Ganazolo, Ifenec, Pevaryl...)   Fenticonazolo (Falvin, Lomexin, Lorenil)   Flutrimazolo (Micetal)   Ketoconazolo (Asquam, Nizoral, Triatop)   Isoconazolo (Abimono, Travogen)   Miconazolo (Daktarin, Micotef)   Sertaconazolo (Sertacream, Sertadie, Sertaderm, Sertagyn)   Tioconazolo (Trosyd)
Triazoli Uso topico : Fluconazolo (Diflucan)
Uso sistemico : Fluconazolo (Diflucan, Elazor...)   Itraconazolo (Sporanox)   Posaconazolo (Noxafil)   Voriconazolo (Vfend)
Polienici (si legano all'ergosterolo; causano la formazione di pori nella membrana) Uso topico: Nistatina
Uso sistemico: Amfotericina B
Allilamine (Inibitori della squalene epossidasi) : Inibitori della sintesi dell'ergosterolo Uso topico : Amorolfina   Naftifina   Terbinafina
Uso sistemico : Terbinafina
Echinocandine (inibitori della 1,3-beta-glucano sintasi) : parete cellulare come bersaglio Anidulafungin   Caspofungin   Micafungin
Antimetabolici Flucitosina
Antimitotica (inibisce la mitosi fungina) Griseofulvina
Onicomicosi Amorolfina (Locetar smalto, Onilaq smalto)   Ciclopirox (Batrafen, Niogermox, Roxolac)   Itraconazolo (Sporanox capsule)   Terbinafina (Lamisil compresse)   Tioconazolo (Trosyd)